Storia della Chirurgia Robotica

 

Da sempre la storia dell’evoluzione della chirurgia è strettamente legata allo sviluppo tecnologico.

 

Nel 19° secolo sono state fondamentali per lo sviluppo e l’evoluzione della chirurgia le innovazioni legate all’introduzione di adeguate tecniche di anestesia e del concetto di una corretta antisepsi, che hanno consentito di ampliare il ventaglio degli interventi chirurgici e di diminuirne i tassi di mortalità postoperatoria.

 

Il 20° secolo è invece stato caratterizzato, soprattutto negli ultimi due decenni, dall’introduzione e progressiva diffusione della chirurgia minimamente invasiva, in particolare della chirurgia endoscopica e della chirurgia laparoscopica, proprio grazie al progressivo raffinamento delle tecnologie legate soprattutto alla visione endoscopica e al perfezionamento dello strumentario chirurgico.

 

La "rivoluzione del computer" che stiamo vivendo in tutti gli aspetti della vita quotidiana e professionale, medicina e chirurgia comprese, e che sta caratterizzando l’inizio di questo millennio, ha ulteriormente modificato la moderna chirurgia con la diffusione della "robotica", proprio con l’obiettivo di raffinare ulteriormente gli interventi chirurgici, ottimizzandone i risultati e riducendone l’invasività.

 

La prima applicazione chirurgica di una tecnologia robotica risale al 1985, in campo neurochirurgico, con la realizzazione di un dispositivo TAC guidato per l’esecuzione con precisione estrema di biopsie cerebrali, mentre il primo robot in campo urologico è stato sperimentato nel 1988.

Il sistema, chiamato PROBOT, era stato progettato per ottimizzare l’intervento di resezione endoscopica di prostata (TURP) per il trattamento della Ipertrofia Prostatica Benigna. Veniva eseguita una ricostruzione tridimensionale della prostata, il chirurgo valutava l’estensione del tessuto da asportare e il robot calcolava le traiettorie di resezione.

humanitas robotica chirurgia robotica prostatectomia radicale robotica holep buffi Guazzoni Buffi urologo Casale tumore prostata prostatectomia radicale Nicolò Buffi Humanitas Hurle guazzoni ospedale san raffaele turro Giorgio Guazzoni Lughezzani pieloplastica ospedale san raffaele nicolò buffi casale san raffaele turro urologia urologia ville turro laser lughezzani Peschechera RIRS urologia San Raffaele Turro laparoscopia chirurgia mini-invasiva counselling tumorectomia robotica prostatectomia urologo nicolòmaria buffi incontinenza urinaria Ospedale San Raffaele Turro ipb fiorini Alessandro Larcher terapia focale crioterapia neoplasia prostatica Ospedale San Raffaele Guido Giusti olmio Ivano Vavassori prostata calcolosi urinaria litotrissia extracorporea piera bellinzoni eswl Fiorini Giorgio piera bellinzoni ospedale san Patologie nodulari del surrene prostatecctomia nicolòmaria buffi surrene surrenalectomia adenoma surrenalico feocromocitoma sindrome di cushing San Raffaele Nicolòmaria Buffi Roberto Lanzi Laura Frosio Ospedale San rene anestesia Benetti Ipertrofia prostatica benigna tumore rene tumore vescica stenosi ureterale Eventi chirurgia urologica master congressi eventi master di secondo livello in chirurgia robotica master secondo livello master di secondo livello in chirurgia robotica università vita-salute ospedale san raff Lorenzo Rigatti giorgio guazzoni urologia turro siena rigatti lorenzo turro massimo lazzeri Nazareno Suardi urologia san raffaele urologia san raffaele turro prostatectomia radifcale robotica soveglianza attiva Nicola Fossati pasquale cardone Patologie Ureterali Benigne hurle pieloplastica renale robotica single site pieloplastica robotica Research saita alberto endourologia chirurgia percutanea pcnl pnl calcolosi renale calcolosi ureterale specialisti Antonella Centemero Tommaso Maga Donatella Giraudo intervento andrologo fisiot staff anestesiologico staff infermieristico urologia turro Staff sala operatoria Stenosi del Giunto Pieloureterale urologia Ville Turro chirurgia laser tumore del rene